ESTRATTO da “OSCURITA’ DI CENERE”

“La ragazza non aveva niente con sé, a parte le lacrime, i vestiti sporchi e rovinati, la pelle piena di tagli e il corpo dolorante. Nulla di ciò che l’aveva accompagnata all’inizio di quella settimana era rimasta con lei, nulla ne faceva ancora parte. Era sola, spaesata e immensamente triste.”

Annunci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.